Nichiren Shonin. Ripagare il proprio debito di gratitudine (Ho’on Sho)

Che cosa possiamo dunque dire delle persone devote al Buddhismo? Che certamente non dovrebbero mai dimenticare i debiti di gratitudine nei confronti dei genitori, dei maestri e del loro paese.

Kaido Nissen Shonin. Gratitudine per il Buddha Eterno Shakyamuni

La Verità per quanto preziosa non parla. E’ il Buddha, l’Illuminato, che ci parla di Essa. Se non fosse per i Suoi insegnamenti, non ci sarebbe alcun modo di conoscere la Via della salvezza. Se invocherete l’Odaimoku con fede pura, a poco a poco i vostri cuori si calmeranno, l’ira e le sofferenze cesseranno. I peccati (Hobo) e tutto il karma negativo (Zaisho) accumulato, verranno eliminati, senza che ve ne rendiate conto, inconsciamente. Questo è il divino potere del Sutra del Loto! Tutte le vostre preghiere otterranno risposta.

Kaido Nissen Shonin. Gratitudine per gli Insegnamenti del Buddha (Zuiki Mon)

Quanto è grande la mia fortuna, ho ottenuto questo prezioso corpo umano e ho incontrato l’insegnamento del Buddha.
Se non fosse stato per questo, sarei rimasto prigioniero dei pensieri che concernono solo cibo e vesti e preso nella rete dei desideri di fama e benessere. Come avrei potuto trovare via d’uscita dal labirinto dei sei mondi inferiori?
Se la grande compassione del Buddha non mi avesse abbracciato, non avrei riconosciuto agli esseri umani, valore alcuno. Cosa posso fare allora, per lasciare memoria di questa vita?
Guardando al mio passato, vedo che la mia esistenza era miserabilmente afflitta dai tre veleni e non mi comportavo diversamente dalle bestie e il mio intelletto era come quello di una scimmia.
Se non avessi incontrato questo mistico Dharma, che pone il Seme della Buddhità nello spirito di tutti i viventi, come avrei potuto realizzare, solo con la mia fede, il frutto dell’Illuminazione?
Io sono nato nell’epoca fra l’apparizione del Buddha Shakyamuni e quello del futuro Maitreya, un’epoca senza Buddha, ma proprio questo è il tempo in cui Myōhō, la mistica Legge affidata al Bodhisattva Jōgyō, deve essere propagata.
Per questa ragione appartengo alla famiglia dei grandi maestri Nichiren Daibosatsu e Nichiryū Daishonin e dei Bodhisattva della Terra guidati da Jōgyō, manifestazione del Buddha Originale.
Così è scritto nel Sūtra del Loto: “Colui che recita e abbraccia questo Sūtra è davvero figlio del Buddha”.
Grazie a questa retribuzione karmica, per aver incontrato il Sūtra del Loto, io sono superiore persino a Nāgārjuna, Vasubandhu, Mahā-Kāshyapa e Ānanda e tutto ciò lo devo unicamente al potere del Sūtra del Loto e del Buddha, per questo è grande il mio debito di gratitudine!